AGROINDUSTRIA

 

Trasformare i prodotti agricoli in conserve alimentari è una tradizione iniziata dal fondatore Antonio Anfossi che già dai primi anni del secolo scorso aveva intuito quale doveva essere la strada per una moderna agricoltura.

In posizione centrale il nuovo fabbricato per la lavorazione della foglia fresca di basilico. Teminato nel 2004 si sviluppa su 2 livelli:

- al piano terreno la tettoia dove avviene il lavaggio del basilico.

- nell'interrato il locale dove avviene la lavorazione del basilico e il suo confezionamento e le celle frigorifere per la conservazione.

Questo semilavorato è destinato all’industria alimentare, alle gastronomie artigianali, al catering come base per la preparazione di condimenti e ripieni. La produzione, concentrata nel periodo estivo, è di 1.500 ton. esclusivamente da Basilico Genovese DOP di nostra produzione locale. 

Il nostro fabbisogno per la preparazione del pesto o di altre creme richiede semilavorati solo in olio extra vergine di oliva, ma per soddisfare le esigenze dei nostri clienti produciamo anche in olio d’oliva e in olio di semi di girasole. 

Il prodotto è disponibile per tutto il periodo dell'anno, confezionato in buste o secchielli di plastica a perdere o in tank d’acciaio inox a rendere da 1000 kg in atmosfera controllata. 

 

LE FASI DELLA LAVORAZIONE: 

- Raccolta in campo.

- Conferimento in azienda

- Controllo qualità e pesatura

- Lavaggio e asciugatura

- Dosatura dei componenti

- Triturazione e miscela del prodotto

- Riempimento dei contenitori

- Prelievo dei campioni per le analisi di laboratorio

- Stoccaggio in cella frigorifera

Per la produzione dei semilavorati utilizziamo il basilico che viene coltivato nelle nostre campagne e raccolto poche ore prima.

Dalla semina fino alla conservazione del semilavorato nelle celle frigorifere e poi ancora durante la preparazione ed il confezionamento delle nostre specialità, la qualità del sistema è garantita dal controllo costante da parte del nostro personale specializzato.

L’utilizzo di macchine specifiche per la raccolta degli ortaggi da foglia, il trasporto in contenitori idonei in plastica (bins), il lavaggio e l’asciugatura accurata, sono fondamentali per raggiungere gli standard di igiene alimentare che i nostri clienti richiedono.

Per poter assicurare un prodotto costante nelle sue caratteristiche, sono stati installati dei sistemi informatici di monitoraggio dell’acqua di lavaggio, del peso dei componenti e delle temperature degli ambienti di lavoro, delle celle frigorifere e del processo di pastorizzazione. 

La conservazione del prodotto è assicurata dall’uso dell’Azoto con un’applicazione “stripping” nella fase di riempimento dei contenitori; questa tecnica riduce al minimo l’ossidazione del prodotto, riuscendo a raggiungere percentuali di Ossigeno di 0,2 parti.

Il trasporto è effettuato da terzi con mezzi refrigerati ed è consigliata la conservazione alla temperatura di 5 °C.  

Tutto il processo è regolato dall’applicazione rigorosa del manuale di autocontrollo (HACCP) mentre la verifica della qualità dei prodotti è affidata a laboratori esterni di analisi abilitati.